Contatti-bond

Contatti-bond

Contatti-bond

La risorsa più importante per il futuro della tua azienda dopo il coronavirus

I governi di tutto il mondo stanno ragionando su quale possa essere il migliore modo per reperire le risorse necessarie alla “ripartenza”.

Certo, occorre supportare e rendere nuovamente funzionanti le economie di interi Stati e, soprattutto, garantire una buona qualità di vita ai cittadini che fino ad ora hanno combattuto questa battaglia invisibile.

 

Lo stesso vale per le nostre aziende, anche per quelle che, grazie a modelli di business agili, sono riuscite ad adattarsi al cambiamento, magari aumentando i loro profitti.

 

Gli imprenditori e i Manager di tutto il mondo, in questo preciso momento, stanno lavorando per disegnare il futuro delle proprie aziende.

 

Sentiamo tutti, sempre più forte, la stessa identica necessità: vogliamo ripartire, il prima possibile, e abbiamo bisogno di comprendere su cosa puntare.

 

Così, esattamente come gli Stati, anche le nostre aziende sono alla ricerca delle risorse sulle quali basare il loro approccio al mercato nella nuova era dell’imprenditoria post-covid.

 

Oggi, con questo articolo, vogliamo farti riflettere su una risorsa che siamo certi sarà sempre più il motore della crescita di tutte le aziende, sia nei settori b2b che in quelli b2c.

Abbiamo preso in prestito, snaturandolo un po’ (lo ammettiamo), il linguaggio dell’economia e, a partire dai tanto discussi “eurobond”, abbiamo coniato il concetto di contatti-bond.

 

L’idea è che anche tu oggi puoi produrre qualcosa che ti ripagherà, più o meno velocemente ma con certezza, esattamente come avviene per i bond emessi da società o enti pubblici.

 

Cosa intendiamo per “contatti-bond”?

 

Semplice!

Ci riferiamo a una risorsa di inestimabile valore: tutti i tuoi potenziali clienti che sono lì fuori e che, presto, avranno bisogno dei tuoi prodotti/servizi ma che ancora, di fatto, non ti conoscono.

Solo se riuscirai ad attivare quanti più contatti possibile, a partire da queste poche settimane che ci separano dalla riapertura, potrai costruire con serenità il futuro della tua azienda, conquistando un vantaggio competitivo rispetto a tutti i tuoi concorrenti che si muoveranno in ritardo.

 

Insomma, oggi come non mai, devi riuscire a generare e coltivare quante più relazioni possibili perché saranno le persone con le quali comunichi e alle quali doni valore oggi a permetterti di ripartire alla grande.

 

La tua risorsa più importante, oggi e per il futuro, è il tuo database di contatti, formato da lead, prospect, clienti, partner e, perfino, fornitori e distributori.

 

Il quest’ottica, il tuo principale obiettivo di business, prima ancora che di marketing, è diventato quello di generare e consolidare rapporti significativi con quante più persone possibili, tramite strategie di Lead Generation.

 

Il tempo ti darà ragione

Per alcuni imprenditori e manager, oggi, può sembrare poco ragionevole investire in strategie di marketing finalizzate alla generazione di contatti che non sanno esattamente quando potranno convertire in clienti.

 

Comprensibile.

Ma proviamo a vedere in retrospettiva gli effetti della costruzione di un buon database di contatti.

 

Facciamo un esempio.

Analizziamo quanto sta accadendo nel settore della ristorazione, uno di quelli che, in un modo o in un altro, oggi è in maggior fermento.

Cosa sta garantendo ad alcuni (forse, troppo pochi) ristoratori buone marginalità, stabilità imprenditoriale, rapidità delle operazioni e, in ultima analisi, un concreto vantaggio competitivo, in un mondo nel quale sono stati costretti a incentrare il loro modello imprenditoriale sulle consegne a domicilio?

 

La risposta, di certo, non è la loro affiliazione alle tante app di delivery, come Deliveroo o Glovo, perché li costringono verso l’accettazione di pesanti limiti, come:

  • l’impossibilità di consegnare fuori un certo raggio chilometrico;
  • l’assenza di flessibilità nel disegnare indipendentemente i processi di consegna;
  • lo scarso controllo sulla qualità dei prodotti consegnati;
  • l’obbligo di cedere una percentuale sul venduto.

 

Quindi? Qual è il segreto dei ristoratori che oggi riescono non solo a rimanere operativi, ma anche a mantenere profittevoli le loro attività?

Tutti questi ristoratori, sin dal primo giorno di emergenza sanitaria, hanno potuto contare su database di clienti con i quali dialogare rapidamente.

In questo modo, hanno potuto:

  • comunicare a costo zero con tutti i loro clienti, senza passare da piattaforme pubblicitarie affollate o soggetti terzi, come le app di delivery;
  • promuovere indipendentemente i loro servizi di consegna a domicilio, senza alcun limite se non, ovviamente, quelli dettati dall’esigenza di organizzare un proprio sistema di driver;
  • incentivare acquisti ricorsivi da parte dei clienti che hanno già scelto i loro servizi di consegna a domicilio;
  • stabilizzare il loro cash flow, comunicando continuamente nuove promozioni ai propri clienti, arrivando addirittura a proporre l’acquisto anticipato e a prezzi vantaggiosi di pranzi e cene da consumarsi nei locali alla riapertura.

 

Capisci quali incredibili opportunità può offrire un buon database di contatti?

Bene! Lo stesso vale per te, oggi e nel futuro, a prescindere dal tuo settore di mercato.

 

Alla riapertura, i tuoi potenziali clienti verranno sommersi da un incessante flusso di comunicazioni proveniente da tutti i tuoi concorrenti smaniosi di acquisire clienti.

 

Se avrai sapientemente generato e coltivato nuovi contatti, potrai vantare un enorme vantaggio competitivo perché avrai già una platea di persone e aziende alle quali proporre i tuoi prodotti e servizi, senza dover iniziare da zero un dialogo nel bel mezzo del più completo caos comunicativo.

 

Come puoi fare Lead Generation durante il coronavirus?

In un momento nel quale la stragrande maggioranza dei tuoi clienti è costretta a rimanere a casa, è ovvio che la tua strategia di Lead Generation deve basarsi sull’online.

 

La cosa più importante dalla quale partire è, senza alcun dubbio, il disegno delle tue “Personas”.

Con questo termine si intende l’identikit del tuo cliente ideale, ovvero quello che comprende il valore differenziante dei tuoi prodotti/servizi e non basa la sua decisione di acquisto sulla variabile costo.

Insomma, si tratta di quelle persone che sono disposte a “giocare” secondo le tue regole pur di approfittare delle tue offerte.

 

Oggi, come non mai, di queste persone devi conoscere due cose cruciali per essere sicuro dell’efficacia delle tue attività di Lead Generation:

  • le loro paure e i loro bisogni, in modo da sapere su quali argomenti di vendita puntare;
  • i “luoghi” online che frequentano più spesso, in modo da poterle intercettare facilmente, a basso costo ed evitando di doverti scontrare con i tuoi concorrenti in piattaforme pubblicitarie troppo affollate.

 

Quando sarai sicuro di sapere come individuare e dialogare con le persone che vuoi che entrino a far parte del tuo database, non ti rimarrà che seguire questi due step:

 

  1. Crea uno o più Lead Magnet

Attrai i tuoi clienti ideali con un magnete capace di persuaderli a lasciarti i loro dati di contatto.

Cioè? Semplice, implementa una o più di queste attività:

  • pubblica continuamente contenuti di valore (non commerciali) su tutte le tue piattaforme online, in particolar modo su social e blog aziendale;
  • organizza dei webinar per condividere il tuo know-how e dare una mano ai tuoi potenziali clienti;
  • proponi il download gratuito di tuoi materiali formativi come e-book, guide in PDF o tutorial pratici;
  • promuovi delle offerte di prodotti e servizi a prezzo scontato.

 

  1. Costruisci il tuo funnel

Generare nuovi contatti attraverso Lead Magnet è solo il primo (importante) passo per prepararti concretamente alla ripartenza.

Infatti, una volta costruito un canale diretto di comunicazione, dovrai coltivare la relazione con i tuoi nuovi contatti, instaurando con loro un dialogo costante, in modo da prepararli a diventare tuoi clienti quando, finalmente, la tua azienda potrà tornare a operare normalmente.

 

Devi quindi costruire un funnel, ovvero un sistema di marketing finalizzato alla conversione dei tuoi contatti in clienti.

 

Il tuo funnel può essere più o meno complesso, dipende dalle caratteristiche dei tuoi prodotti/servizi e, ovviamente, dei tuoi clienti ideali, ma, per iniziare, puoi prevedere queste due azioni, entrambe finalizzate al continuo trasferimento di valore (ricorda, non devi necessariamente avere fretta di vendere):

 

  • invia ai tuoi contatti delle email con cadenza regolare per ribadire loro la tua vicinanza e, soprattutto, per aiutarli, in tutti i modi possibili, ad affrontare questi giorni difficili;
  • fai in modo di essere visibile e di distribuire contenuti di valore con continuità in tutte le piattaforme pubblicitarie frequentate dai tuoi contatti. Puoi far ciò la tecnica di targetizzazione chiamata “remarketing”, ovvero il modo con il quale puoi “seguire”, lungo la loro permanenza online, le persone che hai in database o che visitano una delle pagine del tuo sito o del tuo blog.

 

Ricorda, oggi come non mai, i tuoi contatti sono la risorsa più importante con la quale costruire il futuro della tua azienda.

 

New! c’è!

Noi di NEW! abbiamo da sempre una grande fiducia nella piccola e media imprenditoria; ed è per questo che da sempre supportiamo le aziende cuore pulsante dell’economia italiana.

 

Abbiamo quindi deciso di metterci in gioco al tuo fianco e di offrirti una consulenza gratuita per fare un assessment della tua azienda. Insieme, scopriremo come ideare la migliore strategia di Lead Generation con la quale generare e coltivare nuovi contatti che ti permetteranno di ripartire alla grande.

 

Compila il form in basso o scrivi ad aurora@newadv.com per richiedere la tua consulenza gratuita. Insieme possiamo!

Ti piacerebbe accedere gratuitamente a decine di risorse ideate per migliorare e velocizzare il tuo lavoro nell’area marketing?

Bene, abbiamo preparato 2 pagine con informazioni utili, manuali e tutorial gratuiti alle quali puoi accedere con un semplice clic!

-

Vuoi iniziare a parlarci di te, dei tuoi progetti e di come possiamo aiutarti?